UNA CAREZZA IN UN PUGNO
(di L.Beretta - M.Del Prete - G.Santercole)

  • Anno: 1968
  • Altri titoli: -
  • Interpreti: Adriano Celentano

  • HitParade: -
  • Chart annuale: -

  • Altri interpreti: Gino Santercole
  • Per l'estate 1968, Celentano prepara un 45 giri che nelle intenzioni deve uguagliare il successo de "La coppia pi bella del mondo" uscita l'anno precedente. Per la facciata A, Gino Santercole gli regala un brano che resta sicuramente uno dei migliori interpretati dal molleggiato in tutta la sua lunga carriera: la melodia ben costruita, con un'estensione di note adatta alla voce dell'artista; l'arrangiamento all'americana, con un ritmo indolente da cavalcata western (chiaramente citata nell'introduzione di archi e fiati), su cui si inserisce la voce del cantante e un coro femminile, nel quale non si fa fatica a individuare anche la voce di Claudia Mori. Il testo fa cenno alla "sana" gelosia dell'uomo burbero, ma simpatico, quale Adriano ama dipingersi.

    Quando questa canzone fu lanciata in TV, non ottenne un riscontro immediato nelle vendite: ma nel giro di poche settimane fu la facciata B ("Azzurro") ad avere la meglio nel cuore del pubblico e nella Hit Parade, arrivando al primo posto e sottraendo forse a "Una carezza in un pugno" l'importanza che avrebbe meritato. Entrambi i brani sono comunque rimasti degli evergreen, tuttora vengono richiesti nei locali da ballo, ed eseguiti da orchestre e pianobaristi.

    (Orlando R.)