IT'S JUST A MATTER OF TIME
(di B.Benton - B.Hendricks - C.Otis)

  • Anno: 1959
  • Altri titoli: -
  • Interpreti: Brook Benton

  • HitParade: #10, giugno 1959
  • Chart annuale: Top 100

  • Altri interpreti: Sonny James - Glen Campbell - Randy Travis - B.B. King
  • Compiango i pi giovani che non hanno avuto il piacere di condividere l'ascolto delle meravigliose canzoni di Brook Benton, black singer da troppi dimenticato, ma che per pi di 10 anni ha scalato le classifiche americane e mondiali con una invidiabile serie di successi, l'uno pi bello dell'altro.

    "It's just a matter of time" rimane uno dei suoi "biggest smash" (N 3 pop Usa)e fu composto da Benton medesimo, insieme con Clyde Otis e Belford Hendricks: dopo un melodioso attacco di orchestra d'archi, parte la voce di Brook, evocativa e carezzevole, in grado di scendere in note basse come la Fossa delle Marianne (quel "...go home" ...magnifico) o di alzarsi, scivolando tra gli accordi, tra nuvole eteree di semi falsetti. La pronuncia chiara ed educata, il modo di porgere da gran signore della musica. La canzone in se stessa "very country oriented", anche se l'artista veniva considerato Rhytm and Blues. Erano purtroppo tempi che impedivano ai cantanti neri di accedere nelle classifiche country, e Charlie Pride, colored country singer di immenso successo negli anni '70, era ancora nell'uovo.

    Molti altri hanno ripreso la composizione, e nessuno mai riuscita a rovinarla, talmente era perfetta: n Sonny James, n Glen Campbell, n Randy Travis, la cui cover la migliore dopo l'originale; e nessuno ha mai avuto l'ardire di cambiare l'arrangiamento orchestrale, se non in piccoli particolari non significativi.

    Consiglio l'ascolto prolungato dei suoi hits, che devono essere quelli incisi a suo tempo per l'etichetta Mercury: So many ways, Kiddio, For my baby, The Same One (sublime), Think twice, Revenge, Shadrack, Another cup of coffee, Hotel Happiness, Rainy night in Georgia, The Boll Weevil song, Hit Record (le ultime due parlate), i duetti con Dinah Washington... tutto di Brook Benton buono, ed il cantante ideale per il relax. Buon ascolto.

    (Giovanni Villata)